giovedì 19 dicembre 2013

Miscellanea

Beh questo Blog non è la fine del mondo... io scrivo poco, quasi nessuno commenta :( peccato ma continua a vivere!  

Quest'anno è stato ricco e pieno di rivoluzioni adesso ho un part-time, che non copre tutte le spese per la vita bolognese ma è un inizio... poi ho iniziato a dare ripetizioni di matematica... beata l'altrui ignoranza ;) ci sarà molto da fare spero di insegnargli un metodo o a trovare il suo metodo di studio!

La Filosofia per quanto mi riguarda resta ancora bloccata ed un capito aperto... ma sono fiducioso che quanto prima si sbloccherà :) 

L'Amore è un altro capitolo aperto che non si deve chiudere, anzi è appena iniziato... troverò l'uomo per me (grande Mina), sì quello fatto per me, giusto o da aggiustare... eheheheh si vedrà!

Il Lavoro si continua a cercare ancora! Per ora non posso lamentarmi, sto ricevendo un grande aiuto una possibilità che non posso e non devo sprecare. 

Le amicize sono da coltivare e qualcosa cresce...

Riflessioni sulla Politica Italiana: siamo alla frutta non esiste più la Politica abbiamo solo amministratori, non esistono più le idee e la loro condivisione... tant'é che qulcuno nel suo blog ha richiesto di comunicargli le proprie idee, ha pregato tutti di scrivergli una mail... bella idea ;) bravo a Civati, anche se non ti voto. Bisogna rifare politica, partendo dallo scambio di idee, di progetti, di confronti! E Civati è sulla buona strada, mi piace quell'uomo... mi piace proprio.
Sulla Politica ci stà: Ragazzi... che palle! (sono proprio belle quelle della foto)

Cosa è la Politica?
Come nasce, quali sono i suoi elementi, la sua essenza?

Sarà confronto di idee, dialogo tra le parti, coinvolgimento e partecipazione di singoli, di persone ecc.. sarebbe bello ripercorrere il cammino e lo sforzo filosofico per definire la politica nella sua essenza e nelle sue parti a partire dal pensiero dei giganti come Platone, Aristotele... fino a quanti negli ultimi secoli vi hanno rivolto il loro pensiero. Forse ci sorprenderemmo di quanto si sono avvicinati nella loro descrizione sui i vari paradigmi di politica e le loro possibili evoluzioni o degenerazioni e corruzioni.

domenica 27 ottobre 2013

Alleluia... finalmente, era ora!

Finalmente Protestante! Oggi con la mia ammissione alla Chiesa Evangelica Metodista di Bologna e Modena è iniziato un nuovo cammino di vita. Un culto meraviglioso, in cui io ho dovuto esprimere la mia fede, ad arricchire la celebrazione è stata la presenza dei Luterani e degli Avventisti... per la prima volta riuniti insieme a festeggiare la Giornata della Riforma (31 Ottobre). 
Nell'accoglermi mi è stata consegnata una  Bibbia con incisa la pericope evangelica donatami per l'occasione: "Voi siete la luce del mondo. Una città posta sopra un monte non può essere nascosta... Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché vedano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è nei cieli". Mt 5,14.16

Segue il testo della mia Confessione di Fede:

a Misericordia di Dio mi ha condotto in questa Chiesa, mi ha guidato in mezzo a voi, per far esperienza della vostra vita di cristiani. Mi sono ritrovato a partecipare al Culto e provare grande gioia nel sentire spezzare la Parola, in un modo a me del tutto originale e nuovo, lasciandomi coinvolgere intimamente dalla Parola di Dio. Vi ho frequentato, mi è piaciuto questo modo di pregare, il modo di vivere la vita cristiana che mi state testimoniando.

Nella Sacra Scrittura, la Storia della Salvezza passa attraverso le storie di uomini e di donne, di rapporti tra padri e figli, fra le storie di fratelli e di sorelle; fino a giungere a un Dio che si fa uomo e si dona all'umanità. Un Dio che insegna a uomini e donne, di ogni tempo, ad amarsi e riconoscersi fratelli e sorelle chiamandolo: Abbà. Ci indica ad essere responsabili della propria vita e di quella di quanti ci mette accanto e vivono con noi. Nel momento più opportuno il Signore mi ha presentato una Chiesa che - sforzandosi di vivere seguendo il Vangelo di Gesù Cristo - invita ad esercitare questa responsabilità per crescere come fratelli e sorelle in Cristo.

Oggi mi ritrovo qui a confessare e confermare la mia fede: la Fede in Gesù Cristo, in un solo Dio: Padre, Figlio e Spirito Santo.

Una Fede che è dono e va vissuta in una Comunità nella ricerca continua del volto di Cristo attraverso il volto dei fratelli. Una Fede che è fiducia nell'Amore di Dio che ci viene donato; proprio in questo la fede trova il suo fondamento dato che “Noi lo amiamo, perché egli ci ha amati per primo” - 1Gv 4,19. “Non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati” - 1Gv 4,10, “affiché noi avessimo la vita per lui” - 1Gv 4,9b.

Ecco in cosa Credo: in un Dio che è Amore e che si dona! Perciò davanti a voi chiedo la Carità di Dio e la vostra, affiché, anche con il vostro aiuto, io possa imparare a vivere e crescere come uomo evangelico nell'Amore del prossimo e di Dio sulle orme di Cristo.

Signore Iddio e Padre nostro, ti preghiamo, ispìra le nostre azioni e accompagnale con il tuo aiuto: perché ogni nostra opera abbia da te il suo inizio e in te il suo compimento.
Amen.

In Domine Jesu Christe


Chiesa Evangelica Metodista di Bologna e Modena
Bologna, 27/10/2013

La Capolettera scelta raffigura la Conversione di Paolo, io prediligo parlare di illuminazione come descritta dal testo sacro e raffigurata nella miniatura. Anche perché, più che un convertito, Paolo è proprio un illuminato perché da quel momento in poi rileggerà le Scritture con un ottica diversa comprendendo quello che di Cristo gli verrà raccontato e spiegato durante i giorni della sua cecità dai suoi fratelli e sorelle cristiani di Damasco. L'ho scelta perché ci trovo delle affinità con il mio cammino... ;) 




Conversione di Paolo part. – 1455 ca. - di Zanobi Strozzi Miniatura del Corale Graduale A, carta: 22v - Polo Museale - Firenze

Sul fondo della lettera rosa, è la figura di Paolo folgorato dalla visione di Dio lungo la via per Damasco. Paolo, ancora con la corazza da cavaliere giace a terra con gli occhi accecati dalla luce divina: in alto a sinistra è infatti la piccola figura del Padre Eterno con il globo in mano, circondato da un’aura di luce dorata. Paolo è accompagnato da alcuni soldati in secondo piano che fuggono stupiti: uno di essi volge lo sguardo al cielo agitando la lancia. Pur rifacendosi allo schema complessivo della miniatura angelichiana, con il santo ripreso nell'identica posizione, Zanobi manifesta, nella descrizione del paesaggio, la propria interpretazione della storia, aggiungendo il bosco e prolungando il paesaggio fino alle montagne turrite. Le delicate pose dei soldati fuggitivi dell'Angelico sono qui mosse da un'agitazione che contrasta con la rigida figura del convertito.

lunedì 14 ottobre 2013

E che capperi!

Uffi... son stufo, stufo all'ennesima potenza! Cerco lavoro... aiutatemi, che capperi non si trova lavoro e fatemi lavorare.

Cerco ancora di tutto!

:(

mercoledì 18 settembre 2013

Mi fermo qui tra le gioie della vita!





Mi ritrovo di nuovo a Bologna sempre in balia delle mie scelte e delle esperienze da compiere. Per ora, impaurito dai salti nel vuoto, mi fermo qui fin quando le forze me lo permetteranno, senza studiare a destra e a manca... ho ancora una tesi di filosofia incompiuta che sembra un aborto! 


mercoledì 7 agosto 2013

3, 2, 1...

Ormai è da tempo che non scrivo... sono capitati diversi avvenimenti. Adesso ho trovato il tempo per far il punto della situazione :). A Te che ti trovi a leggere questo post, se hai qualche consiglio da fornirmi, commenta; se non ne hai, commenta lo stesso! Grazie.


Mi ritrovo a scegliere sul mio fututo sui progetti di vita da affrontare, mi sono arroccato qui, a Tonnarella di Furnari, fra le mura, i luoghi, la spiaggia e il mare che mi hanno visto crescere nelle estati passate da quando avevo sei anni! Questo è il mio mare, il mare dove ho fatto la prima nuotata (ho imparato in piscina :( avevo paura), il mare che ha ascoltato tante mie confessioni, tra le lacrime, nelle caldi notti d'estate alla luce delle stelle! I luoghi dove ho condiviso e trovato amicizie... dove ho preparato e studiato le materie per me più ostiche e complicate.
Son qui che medito su scelte difficili e complicate.

Che fare della mia vita? Come orientarla? É ora di scegliere il da farsi, non si può più rimandare!

sabato 25 maggio 2013

Beh!

Post veloce, rapido :)
Ho trascorso una settimana un po' impegnativa che mi ha visto tutte le sere fuori di casa fra riunioni e prove del coro, concerto, studi biblici, cene e rinfreschi... vita sociale attiva; so stanco ;). Questa mattina mi son svegliato diverso, chissà! 

giovedì 25 aprile 2013

Desiderio di "Intrappolamento" ;)

Passano veloci questi giorni di primavera, fra tante cose che vorrei realizzare e che invece tardano ad essere attuate... Giorni avvolti nella riflessione, nella riorganizzazione delle idee; giorni che a volte passano tristi e spesso insipidi. Per fortuna che esistono quei momenti rischiarati da quella Luce che, unica e particolare, è riflessa dall'amicizia e da sapore alla vita. 
La forza della luce possono comprenderla solo quanti hanno dimestichezza con le nanotecnologie e in particolar modo chi si occupa di optical tweezer, intrappolamento ottico. A voi, profani di tutto ciò, dico fidatevi! La luce con la sua forza può intrappolare particelle e trasportarle a destra e a manca, su e giù; ciò è vero l'ho fatto di persona, l'ho visto con i miei occhi! 
Se in laboratorio è la luce di un laser, un fascio adeguatamente polarizzato e veicolato da lenti e specchi, nella vita è la Luce di Dio, che rimbalza e si riflette su quegli specchi che chiamiamo amici, ad intrappolare e spostare ogni anima... in lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo (At 17,28). 

venerdì 5 aprile 2013

06 Aprile

Dicono che ridere faccia bene e che allunghi la vita, allora oggi ho fatto un carico di benessere insieme a due dei miei più cari amici Alby e Lollo. Lollo ormai vive a Treviso con sua moglie, mentre Alby ha trovato un lavoro a tempo determinato a Conegliano, mi auguro per lui che possa trasformarsi a tempo indeterminato. Quindi, oggi i tre buoni amici messinesi si son ritrovati a Conegliano Veneto per una rimpatriata; con piacere ho affrontato la trasferta veneta spostandomi dalla rossa Bologna. Io ho fatto più caciara del solito, però avevo un buon motivo...

sabato 30 marzo 2013

Esulti il coro degli angeli...

...Gioisca la terra inondata da così grande splendore; la luce del Re eterno ha vinto le tenebre del mondo. Questa è la notte che salva su tutta la terra i credenti nel Cristo dall'oscurità del peccato e dalla corruzione del mondo, li consacra all'amore del Padre e li unisce nella comunione dei santi. Questa è la notte in cui Cristo, spezzando i vincoli della morte, risorge vincitore dal sepolcro... 
Il santo mistero di questa notte sconfigge il male, lava le colpe, restituisce l'innocenza ai peccatori, la gioia agli afflitti. Dissipa l'odio, piega la durezza dei potenti, promuove la concordia e la pace... 
O notte veramente gloriosa, che ricongiunge la terra al cielo e l'uomo al suo creatore! (dall'Exultet)




Dio continua ad operare prodigi per il suo popolo e in mezzo ad esso, questa è la speranza che ha salvato Israele, questa è la nostra Speranza.

domenica 17 marzo 2013

Un vago pastorello...

... tutto giocondo, tutto giocondo e bello, cantava lieto questa sua canzone: 
fa la la, fa la la, fa la la... E lodato sia l'amore che contento fa'l mio core....

Canzone di Giovanni Battista Pinello che il coro Komos di Bologna ha assunto come sua icona e cavallo di battaglia... come lode all'amore che riempe di gioia il cuore. 
Il coro è aperto a tutti, si prefigge l'obiettivo di dare una rappresentanza musicale della comunità LGBTQ e di diffondere la conoscenza della musica colta occidentale, abbattendo gli stereotipi sociali e culturali che circondano queste due realtà.
Nella svolta della mia vita... ho deciso di prendervi parte, e dopo una sola settimana e un incontro di prova, mi son ritrovato a cantar con loro nel centro di Bologna, per girare un video a sostegno di una inizativa internazionale che si rivolge ai giovanissimi gay, spesso in difficoltà nella accettazione di sè. Non è stata la consueta modalità di esibizione del coro, ma è stato bello poter portare coro ed ideali in piazza! Un occasione unica anche per farsi conoscere a quanti, di passaggio nella amata Piazza Grande e vie limitrofe, incuriositi dal canto si sono soffermati per ascoltarci ed informarsi sul coro e sull'iniziativa. 
Credo di poter ritenere questa occasione un mezzo "battesimo"! 
Sembra che, in ogni realtà in cui io mi affacci, sia chiamato a partecipare pubblicamente quasi subito il mio ingresso; così è stato con il mio precedente coro e anche con altre associazioni in cui ho avuto la fortuna di prender parte. Ah, il destino! 
Grazie Komos, sempre sensibile e coraggioso nel sostenere i diritti delle minoranze, grazie ai compagni di avventura, i Komosnauti - così amiamo definirci tra noi coristi.

Come ho scritto in qualche passato post, ribadisco: Cantare aiuta a cambiar vita!

giovedì 7 marzo 2013

Iper... ;)

Che settimana!!! In una settimana ho fatto di tutto...
Dal rivedere un caro amico, con cui ho trascorso un pomeriggio per le vie del centro.
Al salutare il Pastore della comunità Valdese e Metodista di Bologna, ringraziandolo per l'ospitalità in foresteria in questi ultimi giorni di transizione in attesa del trasferimento e trasloco che mi ha visto spostarmi dall'appartamento di Marano di Castenaso ad un appartamento in zona San Ruffillo a Bologna a 5 Km dal centro; e quindi spesa, riordino roba, pulizia della stessa ecc... e si ricomincia!

domenica 3 febbraio 2013

Si ricomincia a piccoli passi... anche giocando!

Oh come è difficile ricominciare e soprattutto fare cose nuove, cose mai fatte prima. Come è complicato passare da uno stato di vita ad un altro... ma questo è il bello della vita: mettersi in gioco e gioire in ogni partita! Come quelle di ieri sera, a casa di due nuovi amici, in un gioco da tavolo di cui non ricordo nemmeno il nome (metti anche che era l'una di notte), la mia testa era altrove... pensavo! Pensavo a quanto è strano trovarsi catapultati da un "sistema", da un ambiente" ad un altro; capita di ritrovarti senza amici o con amicizie da ridefinire nelle motivazioni e nei rapporti, ti senti estraniato, tutto sembra, o meglio, tutto è nuovo... prospettive, interessi, ritmi della vita.
Ci voleva proprio una serata come quella di ieri sera. È stata una bella serata, grazie Camilla e Francesco!  

martedì 1 gennaio 2013

Benvenuto...



Auguri dallo Stretto più bello del mondo: lo Stretto di Messina!!! 

Auguri a te che ti troverai per caso su questa pagina, 
auguri a te che mi conosci, 
auguri al mondo intero per un anno migliore da vivere insieme. 

Benvenuto 2013, arrivi carico di speranze, pieno di punti interrogativi a cui dare risposte... che spero di costruire con l'aiuto di tanti amici! 
Buona Fortuna a tutti/e
Buona Fortuna Gio 

by Gio Gio