venerdì 4 maggio 2012

Vocazione?

Copio e incollo articolo trovato in rete!


Se sarete quello che dovete essere...


Papa Giovanni Paolo II nell’omelia della S. Messa di chiusura della XV Giornata Mondiale della Gioventù concluse dicendo: “Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutto il mondo”, stava parafrasando un'espressione di Santa Caterina da Siena. Tale espressione, rimasta impressa nei cuori e nelle menti di quei giovani, ha fatto il giro del mondo. Quelle parole, per molti e anche per me, sono state di stimolo per prestare attenzione alla domanda vocazionale e sono diventate il punto di partenza del mio discernimento, della ricerca della speranza alla quale sono chiamato (Cfr. Ef 4,4).
Proprio su questo tema, recentemente, ho assistito ad un dibattito tra una suora e un frate. La suora era del parere che non esiste una vocazione specifica per ognuno di noi, ma tutti siamo chiamati, vocati, ad essere collaboratori di Dio nella creazione. Invece, il frate dissentiva e sosteneva che tutti abbiamo la nostra chiamata, la vocazione pensata da Dio su misura per noi, che bisogna cercare, scoprire e attuare. Chi tra i due ha ragione?