martedì 20 marzo 2012

X Condividere ;)

«LA CHIESA RIPENSI SE STESSA»
LETTERA APERTA DI PRETI E SUORE ALLA CHIESA ITALIANA

«Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio» (Ef 2,19).

Questa lettera nasce dopo l’incontro-invito con alcuni teologi e teologhe che abbiamo avuto nella comunità delle Piagge a Firenze il 20 gennaio scorso e al quale hanno partecipato tante persone credenti e non. Rifacendoci alla tradizione più antica della comunità credente, che per comunicare usava lo stile epistolare, anche noi abbiamo pensato di scrivere una lettera aperta alla Chiesa italiana. Vorremmo fare una breve sintesi delle tante inquietudini e dei tanti desideri ed aspettative raccolte in quel contesto La trama principale delle nostre inquietudini, è espressa proprio dal testo della lettera alla Chiesa di Efeso: «Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio».

giovedì 15 marzo 2012

Arance Solidali e non solo...



La Chiesa Metodista di Bologna, in collaborazione con la Chiesa Avventista, ha promosso il progetto "Ingaggiami contro il lavoro nero - sostieni l’agrumicultura etica della Piana di Gioia Tauro", importante iniziativa volta a sostenere una campagna contro le mafie, le holding e lo sfruttamento delle grandi distribuzioni, attraverso l'acquisto di arance dalla piana calabrese, direttamente dal produttore. Poiché la giustizia e la solidarietà inizino dai piccoli gesti - venuti a conoscenza dell'iniziativa - anche qualche famiglia della Chiesa Cattolica di Bologna ha deciso di contribuire in modo tale da raggiungere insieme un quantitativo importante per un ordine unico. Un amico mi ha confidato che anche i frati Predicatori di Bologna si sono uniti all'iniziativa, oh bravi! Battezziamolo pure ecumenismo pratico, nella speranza che le relazioni tra le varie Chiese continuino a portare ricchi frutti - perdonatemi la battuta - noi iniziamo dalle arance! L'Ecumenismo è cosa seria; già un buon cammino, biblico e pratico, si è adempiuto per l’unità dei cristiani, sia a livello locale, sia nazionale che mondiale ma è doveroso continuare i dialoghi interecclesiastici e in tutte le forme di incontro ecumenico che contribuiscono al dialogo ecumenico. Beh, queste arance avranno, sicuramente, tutto il gusto della solidarietà ma anche un pizzico di ecumenismo. 

Segnalandovi questa iniziativa, per conoscere meglio il progetto, vi invito a consultare il sito internet www.equosud.org.

martedì 6 marzo 2012

Ciao Lucio


Bologna ha salutato uno dei suoi più grandi figli, uno dei più grandi musicisti del Novecento. Anch'io con questo piccolo strumento - finestra che mi affaccia al mondo - desidero unirmi al grazie di tanti, al grazie commosso di Marco Alemanno, perché anche a me, incredibilmente, mi ha donato qualcosa. Il canto mi sta cambiando la vita! 

Già nel precedente post ho accennato al mio impegno domenicale, ovvero il cantare in un coro polifonico per animare la santa Messa, nella Basilica di san Domenico. Beh, è il Coro che, arricchito per l'occasione da altre voci-amiche del passato e accompagnato da bravi strumentisti professionisti, ha animato i funerali di questo grande uomo: Lucio Dalla.